Depositi in strati profondi

In futuro, le scorie nucleari prodotte in Svizzera saranno smaltite attraverso il loro deposito in strati geologici profondi stabili. Essi si trovano a diverse centinaia di metri di profondità. La procedura del piano settoriale seguita dalla Confederazione viene documentata tramite i geodati.

Il deposito in strati profondi per le scorie nucleari
Il deposito in strati profondi per le scorie nucleari provenienti dalle centrali nucleari svizzere
© Nagra

Descrizione

La Svizzera utilizza l'energia atomica per generare elettricità da oltre quarant'anni. Questo settore produce delle scorie nucleari che non devono nuocere né alle persone, né all'ambiente. Anche la medicina, l'industria e la ricerca producono scorie nucleari. La legge sull’energia nucleare stabilisce che le scorie nucleari dovrebbero essere eliminate in Svizzera: in un deposito in strati profondi.

La Confederazione ha regolamentato il processo di selezione degli eventuali siti nel "Piano settoriale dei depositi in strati profondi". La sicurezza ha la priorità assoluta: i siti devono soddisfare tutti gli obiettivi di sicurezza. La loro realizzazione deve essere possibile dal punto di vista tecnico e ragionevole dal punto di vista della pianificazione territoriale e delle condizioni socio-economiche. Il piano settoriale coordina tutti gli effetti dei depositi in strati profondi e coinvolge sin da subito i cantoni, i comuni e le autorità dei paesi confinanti, come pure la popolazione. Il set di geodati mostra quali luoghi vengono esaminati per la realizzazione di un deposito in strati profondi. Questo piano considera fattori come la distribuzione delle rocce ospitanti oppure la tettonica, mostra i risultati delle singole fasi di progettazione e documenta i fatti in maniera chiara, anche per il grande pubblico. Sulla base dei risultati degli studi geologici e di pianificazione del territorio, la Cooperativa nazionale per lo smaltimento delle scorie nucleari (Nagra) propone dei siti adatti per il deposito in strati profondi.

Who is who

Depositi in strati profondi: Who is who

Sulla base dei risultati degli studi geologici e di pianificazione territoriale, la Cooperativa nazionale per lo smaltimento delle scorie nucleari (Nagra) propone dei siti per i depositi in strati profondi.


L’Ispettorato federale della sicurezza nucleare
(IFSN) è l'autorità di vigilanza per le centrali nucleari in Svizzera.


Il progetto Mont Terri è un progetto di ricerca internazionale sulla caratterizzazione idrogeologica, geochimica e geotecnica di una formazione di argilla, chiamata argilla opalina. In diversi paesi, le formazioni argillose sono considerate possibili depositi per lo smaltimento delle scorie nucleari in strati geologici profondi. L'Ufficio federale di topografia swisstopo ha il compito di dirigere il progetto internazionale di ricerca Mont Terri e di gestire il laboratorio sotterraneo. L'obiettivo è la realizzazione dei progetti di ricerca pianificati dai partner svizzeri e internazionali nelle migliori condizioni possibili.


L'Ufficio federale dell'energia
(UFE) è il centro di competenza in materia di approvvigionamento e di impiego dell'energia in seno al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

Dati

Depositi in strati profondi: Dati

La Confederazione ha regolamentato il processo di selezione degli eventuali siti nel "Piano settoriale dei depositi in strati profondi". Il set di geodati mostra quali luoghi vengono esaminati per la realizzazione di un deposito in strati profondi. Questo piano considera fattori come la distribuzione delle rocce ospitanti oppure la tettonica, mostra i risultati delle singole fasi di progettazione e documenta i fatti in maniera chiara, anche per il grande pubblico.


Pianificare per il futuro

Piano settoriale dei depositi strati geol. profondi